Risotto con guanciale e fave, mantecato con pecorino al latte crudo

postato in: primi, ricette | 0

In una padella scaldate quattro cucchiai di olio di oliva e rosolate sia le 4 fette di guanciale tagliate spesse, sia lo scalogno, entrambi tritati non troppo finemente, prima di aggiungere le fave, che avrete sbucciato e decorticato.

Dopo circa 3 minuti unite agli ingredienti il riso che avrete, nel frattempo, già incominciato a tostare da almeno 10 minuti, in un’altra padella, insieme all’altro scalogno.

Proseguite la sua cottura innaffiandolo con il vino bianco e aggiungendo, costantemente, qualche ramaiolo di brodo vegetale.

Uniti gli ingredienti, terminate la cottura, dopo di che abbassate la fiamma e mantecate il riso con gli ultimi due cucchiai di olio e il pecorino tagliato a dadini.

Servite il riso, guarnendo ogni piatto da portata sia con una delle fette di guanciale sottile, che in precedenza avrete infornato a 110°C per 15 minuti, su un foglio di carta da forno, sia con una spolverata di finto pepe di Sechuan.


INGREDIENTI

280 gr. di riso Carnaroli
8 fette di guanciale di cui 4 tagliate spesse e 4 tagliate sottilmente
1 kg di fave da sbucciare e spellare
2 scalogni
200 gr. di pecorino fresco a latte crudo
½ bicchiere di vino bianco
brodo vegetale
6 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale
finto pepe di Sechuan